Nichelatura

Si attua con la conversione dei nickel metallico dell’anodo in ioni di nickel che passano poi nella soluzione di nichelatura.

II procedimento di nichelatura si attua con la conversione dei nickel metallico dell’anodo in ioni di nickel che passano poi nella soluzione di nichelatura. Questi ioni si scaricano sulla superficie dei catodo (il pezzo da nichelare) dove vengono di nuovo convertiti in nickel metallico. La scarica di ioni nickel sul catodo non è la sola reazione possibile e, in effetti, una piccola percentuale della corrente viene consumata nella scarica di ioni idrogeno. II rendimento della deposizione di nickel viene in tal modo ridotto dei 3-7 per cento circa, rispetto al 100 per cento che si avrebbe se tutta la corrente fosse utilizzata per depositare atomi di nickel.